ESORDIO STAGIONALE PER DENNY ZARDO ALLA MORANO-CAMPOTENESE. ADOLFO BOTTURA, MICHELE FATTORINI E I SARDI SERGIO FARRIS E GIUSEPPE VACCA GLI ALTRI PORTACOLORI SPEED MOTOR NELLA TAPPA CALABRESE DEL CIVM

zardo denny

Esordio stagionale per Denny Zardo e cinque piloti in totale a tenere alto il nome della scuderia Speed Motor nella 6° edizione della Morano-Campotenese, salita calabrese inserita per la prima volta nel calendario del Campionato Italiano di Velocità in Montagna. Dopo l’imprevisto di Verzegnis, lotta più agguerrita che mai sui 7100 metri di un percorso caratterizzato da 4 tornanti ma anche da tratti piuttosto veloci. Dicevamo di Zardo: il trevigiano si presenta ai nastri di partenza di una gara che lo scorso anno lo aveva visto conquistare la piazza d’onore dietro Domenico Cubeda e lo farà al volante di una Lola B99/50 nella classe 3000 della E2-SS: “Una vettura ancora tutta da sviluppare – ha precisato Zardo – per cui questa salita servirà soprattutto per conoscere e mettere a punto la Lola, cercando di migliorare manche dopo manche. Questo l’obiettivo principale, senza mai dimenticare la possibilità del risultato”. Fra i diretti avversari di Zardo c’è anche il compagno di scuderia Adolfo Bottura su Osella Fa 30, che è sceso nel Cosentino con l’intenzione di portare a casa punti importanti per il tricolore. Attesa anche per Michele Fattorini, che nel frattempo ha lavorato per migliorare le prestazioni della sua nuova Osella Pa 2000: d’altronde, quando nella sola classe della E2-SC si hanno antagonisti del calibro di Domenico Cubeda, Luigi Bruccoleri e Francesco Conticelli, è chiesto quel qualcosa in più per diventare protagonisti. A completare lo schieramento Speed Motor, i sardi Sergio Farris e Giuseppe Vacca: il primo, su Tatuus Master Honda, se la vede con l’omologa vettura di Samuele Cassibba e con la Lola di Diego Degasperi nella classe 2000 della E2-SS, il secondo prova a mettere la sua Osella Pa 21/J davanti a quelle di Amilcare Dellacqua ed Eugenio Scalercio nella classe 1600 della prototipi CN. Prove ufficiali sabato 11 giugno a partire dalle 9.30 e salite di gara domenica 12, sempre con inizio alla stessa ora.
10 giugno 2016

Ufficio stampa
Claudio Roselli