Di Tommaso chiude un fantastico 2017 con la vittoria al 11° Trofeo Nappi

20171126_154906

La vittoria di classe RS1.6 di domenica scorsa, al 11° Trofeo Natale Nappi a Battipaglia, sul Circuito del Sele, è stata la giusta conclusione per una stagione ricca di soddisfazioni, per il portacolori della Scuderia Autosport Abruzzo Francesco Di Tommaso.

Il venticinquenne driver di Pianella è tornato a calcare un tracciato permanente, dopo le esperienze sui kart, a conclusione della sua prima stagione “in salita”, che lo ha lanciato tra i giovani da tenere d’occhio per il futuro della specialità delle gare in montagna.

Nella manifestazione motoristica campana, il veloce driver abruzzese ha imposto il suo ritmo sin dalle prove del sabato, issandosi in prima posizione dalle sessioni di prove libere, ottenendo la pole position e non abbandonando più la testa della classifica, conquistando a suon di giri veloci la vittoria di una tra le classi con il più alto numero di driver al via.

E’ stato un week end perfetto – ha commentato il driver pianellese – dove ho potuto esprimere tutto il potenziale della macchina. Ovviamente devo ringraziare tutti quelli che hanno reso possibile questo risultato, a partire da Roberto Chiavaroli e Giordano Di Stilio che mi aiutano con la loro grande esperienza, senza dimenticare tutti gli sponsor che mi permettono materialmente di praticare questo sport e seguire questa mia passione. Il 2017 non lo dimenticherò mai, dal debutto di fuoco ad Ascoli con la Colle San Marco – San Giacomo, dove ho ottenuto un quinto posto insperato in RS 1.6, con 15 vetture al via, passando dalla Rieti Terminillo, dove ho ottenuto il mio primo successo in una cronoscalata, piazzandomi al terzo posto assoluto nella classifica aggregata RS e RSTB. Poi ci sono state le mie “Svolte” dove ho fatto segnare il record del tracciato, ottenendo un ottimo secondo posto di classe, e la spettacolare gara a Orvieto, sotto una forte pioggia, dove ho ottenuto la vittoria di classe RS 1.6, la vittoria assoluta tra le Racing Start Aspirate e il secondo assoluto tra le vetture di stretta derivazione di serie. A Pedavena, infine, un podio davvero sofferto ma che mi ha dato molte soddisfazioni, perché ottenuto contro avversari di valore assoluto, e che mi hanno visto protagonista di numerosi controlli alla mia Peugeot 106 da parte dei Commissari Tecnici, che a fine gara mi hanno anche fatto i complimenti.
Una stagione da incorniciare…

Ufficio Stampa Di Tommaso