La Scuderia Apulia Corse riaccende i motori al IV Trofeo del Levante

AAA_0504

Primo appuntamento stagionale per la Scuderia Apulia Corse lo scorso 2 aprile presso l’Autodromo di Binetto per la prima data del IV Trofeo del Levante.

Dopo il lungo inverno di apparente inattività motoristica, il team pugliese ha schierato ben otto driver sui 1.577 metri del tortuoso e selettivo tracciato barese, che con fortune alterne hanno tutti dato il massimo per portare le vetture a podio.

La scuderia presieduta da Vito Micoli in questa manifestazione ha fatto registrare un particolare record, infatti è il primo team a far disputare una gara un’intera famiglia: Vito Tagliente, Anna Maria Fumo e Vanni Tagliente, rispettivamente padre, madre e figlio!

Proprio il giovane rookie Vanni Tagliente ha ben figurato nel combattuto Trofeo Monomarca N-1400 al volante della sua Peugeot 106. Infatti Vanni ha conquistato in qualifica il 4° posto a soli 0.6 secondi dalla pole position, confermandosi in gara giungendo ai piedi del podio, con un più che soddisfacente 4° posto assoluto.

tagliente V
Nel Raggruppamento Racing Start sono stati tre i portacolori Apulia Corse schierati: Natalio Ostuni e Carlo Mancini in RS 1.6 e Anna Maria Fumo in RS 2.0. La “quota rosa” della famiglia Tagliente si distinta per aggressività nei sorpassi e nelle staccate, riuscendo a portare la sua Renault Clio RS 2.0 sino al secondo gradino del podio di classe e a soli due decimi dal terzo posto assoluto.

fumo

Si è classificato al terzo posto di classe RS1.6 il giovane Natalio Ostuni alla guida della Peugeot 106 Rally, autore di una gara accorta, mentre l’arrembante Carlo Mancini è stato costretto al ritiro al terzo dei 15 giri per un contatto.

mancini ostuni

Nel Raggruppamento delle Turismo oltre 1.6, i due alfieri della Scuderia Apulia Corse Vito Tagliente e Paolo Abalsamo sono incappati in un doppio ritiro. Entrambi schierati in E1 – 2000, sia Abalsamo che Tagliente avevano effettuato delle ottime qualifiche, con Tagliente che con la sua Honda Civic Type R fermava il cronometro sul tempo di 51.127 conquistando così la pole position, mentre Abalsamo su Clio Williams si attestava in terza posizione. Ma in gara il pilota della Renault già sul pronti/via ha avuto un guasto meccanico che gli ha impedito di compiere più di poche decine di metri. Per Tagliente la gara è stato un vero e proprio calvario: dopo un contatto con un altro concorrente e un’uscita di strada dovuta a dell’olio in traiettoria, a pochi giri dalla bandiera a scacchi, quando aveva nel mirino nuovamente la testa della gara, si è dovuto ritirare per noie meccaniche.

tagliente abalsamo

Nella classe regina, la Sport & Formula, Oscar Sarcinella ha disputato un ottima gara al debutto sulla monoposto Lola Dome di classe 1.6, conquistando il sesto posso assoluto e la vittoria di classe E2-SS 1600, mentre Dino Semeraro su Radical SR4 1.6, dopo un’incoraggiante qualifica, è stato speronato da un’altra vettura alla prima staccata: ad avere la peggio è stata la sua biposto inglese del driver fasanese che ha riportato danni alla scatola dello sterzo, costringendolo al rientro ai box e successivamente al ritiro.

sarcinella semeraro

Il prossimo appuntamento per la scuderia Apulia Corse è previsto per il 28 – 29 e 30 aprile con la prima tappa del CIVM a Lamezia Terme con la 19° Cronoscalata del Reventino.

Ufficio Stampa Scuderia Apulia Corse

foto Giuseppe Rainieri