IL 3° MASTER DRIVERS FESTA DELLE SALITE E ANTICIPO DI CIVM

faggioli_al_via_al_master_drivers_2015_su_norma_gommata_pirelli

L’evento motoristico del Team Racing Gubbio è andato in scena in Umbria con numerosi protagonisti nazionali, l’esordio Pirelli e tanto sole per una giornata che ha aperto al meglio la stagione 2015.

Ora il successo è davvero completo per il 3° Master Drivers “La Domenica del Pilota”. L’evento motoristico non agonistico improntato al meglio dal Team Racing Gubbio è andato in scena il 29 marzo in Umbria con 31 piloti protagonisti delle cronoscalate locali, nazionali e internazionali durante una giornata dominata dal sole, da sana passione per sport e motori, dalla voglia dei driver di “scrollarsi la ruggine” dell’inverno e provare le rispettive auto senza pressioni e assilli legati al cronometro e da un pubblico folto e composto.

Il Master Drivers ha infatti ospitato numerosi presenti venuti anche dalle regioni più lontane per seguire l’esordio stagionale del circus delle salite prima dei campionati al via in aprile e le tante novità tecniche portate dalle varie scuderie.

Prototipi, formule, GT e Turismo si sono susseguite nelle salite (ben 6 quelle disputate) lungo la ss3 Flaminia, nel territorio del comune di Scheggia, il cui Municipio ha collaborato all’iniziativa, fino alla festa finale di metà pomeriggio con riconoscimenti per tutti i partecipanti alla presenza del sindaco Fabio Vergari. Intenso per molti il lavoro sulla propria auto. Come nel caso del pluricampione toscano Simone Faggioli e la Norma M20 Fc Zytek, che per la prima volta montava gli pneumatici Pirelli, all’esordio “ufficiale” su vetture prototipo e formula delle cronoscalate. Alla presenza del manager Pirelli Terenzio Testoni, a optare per le coperture della multinazionale milanese anche Maurizio Pitorri. Per il laziale prove di Campionato Europeo sulla Dallara F310 FPT. Con il Team Faggioli si è visto in azione con l’evoluta Osella PA21 Stefano Crespi, mentre sempre sulla Evo di classe CN2 ma della Titan Motorsport di Christian Merli (il driver trentino era presente, ma non al volante di un’auto) Luca Ligato ha esordito, anche con un po’ di emozione, su strada al volante di un prototipo, tra l’altro migliorando progressivamente a ogni passaggio.

Lo spettacolo non è mancato inoltre grazie all’agile Elia Avrio di Paolo Venturi e alla super-presenza delle due Ferrari 458 della veneta Superchallenge, con il campione italiano GT in carica Roberto Ragazzi, felicissimo del lavoro svolto in vista del CIVM, e del compagno di squadra Bruno Jarach. Tanti i protagonisti con le Turismo, dall’eugubino Omar Fiorucci all’orvietano Daniele Pelorosso, per restare in terra umbra, fino ad Adriano Pilotto, Andrea Guidi e il triestino Paolo Parlato, pronto per il Civm, presente su Honda Civic e Renault Clio.

E dopo la perfetta riuscita della terza edizione il Team Racing Gubbio guarda avanti già profilando un 2016 di grandi novità, che potrebbero lanciare il Master Drivers tra i principali e più “strategici” eventi stagionali delle cronoscalate in una terra da sempre legatissima e avvezza ai motori e centralissima rispetto a tutta Italia, oltre che, sorgendo tra Gubbio e Urbino, colma di storia, tradizioni, cultura e arte, sempre nel perfetto connubio con la natura e le sue bellezze.

 

(fonte ACI SPORT Italia)