Il Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno conquista tre podi a Gubbio

GSAC

La Scuderia Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno ha ben figurato coi i suoi cinque alfieri alla cronoscalata Gubbio – Madonna della Cima

 

 

Ascoli Piceno – Continua la serie positiva per i piloti della GS AC Ascoli Piceno, che nella trasferta eugubina hanno aumentato il numero di podi grazie a grandi prestazioni.

 

 

Giovanni Cuccioloni, sempre al volante della Peugeot 106 ha sfiorato il gradino alto del podio di classe ProdS 1400. Infatti il presidentissimo della GS AC Ascoli Piceno ha caparbiamente conquistato il secondo posto nella classifica aggregata, chiudendo un’arrembante Gara2 a soli 0,01 secondi dal primo posto.

 

 

 

 

Nuova prestazione positiva per il dottore volante Amedeo Pancotti, alla guida della BMW “Black Eagle” M5 di classe +3000, che ha migliorato di oltre due secondi il suo miglior crono, facendogli conquistare il secondo posto di classe, anche se un’azzardata scelta di assetto, rivelatasi non corretta, gli ha impedito di lottare per la vittoria.

 

 

 

In Gruppo E2-SH, in classe 1400 cc, Valerio Micozzi è stato nuovamente appiedato dalla sua affascinate Simca Rally 2,  mentre in classe 2000 cc. Enrico Diletti al volante della Seat Ibiza Cupra R ha disputato un weekend in crescendo terminando la corsa ai margini del podio. Ha molto da recriminare il portacolori G.S. AC Ascoli Piceno Alessandro Gabrielli che alla guida della Picchio AR 4C di classe +3000 ha ottenuto un comunque valoroso secondo posto di classe e terzo assoluto di gruppo, nonostante durante la sua manche abbia dovuto superare un pilota nettamente più lento, tutto ciò nonostante prima della gara sia stato richiesto il famigerato minuto al D.d.G. che però, senza addure spiegazioni plausibili, non ha acconsentito allo slittamento dello start di 30 secondi.

Il prossimo appuntamento con il CIVM è l’1 e 2 settembre con la cronoscalata Pedavena – Croce d’Aune.

 

 

 

Ufficio Stampa Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno