Domenisco Scola corona il suo sogno: finalmente su Osella FA30 Zytek

fa30Scoladef

Dopo tanto inseguirsi, finalmente è fatta! Domenico Scola jr ha acquistato la sua nuova arma per tentare l’assalto alle posizioni che contano del CIVM: la tanto sognata Osella FA30 Zytek.

Dopo l’incidente di Fasano in cui la sua Osella PA2000 Honda aveva riportato parecchi danni, il giovane rampollo della dinastia da corsa di Rende ha accelerato la ricerca già avviata in inverno di una vettura da assoluto motorizzata 3000cc.

La trattativa, iniziata già prima di Morano, è durata poco in quanto il pluricampione toscano Simone Faggioli aveva disponibile tra il parco vetture del Team omonimo una FA30 pronto gara (dovrebbe trattarsi del telaio n°10, quella con cui ha corso il driver Stefano Gazziero a Verzegnis, vettura ex Ducommun, ultima monposto a ruote coperte nata nella factory dell’ingegnere Enzo Osella prima della Evo di Merli). Sono bastati pochi giri presso il circuito di Modena per far innamorare Scola della sua nuova vettura.

Il probabile esordio ufficiale è fissato per la gara con doppia validità, CIVM e EHCC ad Ascoli Piceno, il prossimo weekend. la Coppa Paolino Teodori. Sicuramente il binomio Scola-FA30 avrà bisogno di un periodo di ambientazione e affiatamento, per prendere le misure della nuova vettura, capirne gli ingombri, farsi “l’occhio” alla posizione di guida centrale, imparare a gestire l’enorme quantità di cavalli del motore 3000 (motivo per cui ha voluto provare una F3000 nella gara calabrese svoltasi lo scorso week end), ma le premesse ci sono tutte perché il veloce nipote del compianto Don Mimì possa iniziare una nuova avventura, piena di affermazioni sportive.