Cronoscalate, storie di “tela, pistoni sfiatati, saldatrici e gessi”

image1

Di solito i titoli dei miei post in questo gruppo iniziano con “Correva l’anno.”, ma qui si parla di una carriera intera. Impossibile riassumere tutto in una sola gara. Trattasi di Eroe atipico! Ladies and Gentleman… Carmelo Scaramozzino!!!

Avete mai visto il Signor Maganza (Avon… in persona, per capirci) imprecare?

 

Reventino 2006, CIVM.

Carmelo realizza 2.52, senza aver fatto la prima manche di prove, vincendo contro Baldi, Merli (gommati Marangoni) e Bruccoleri (terzo al traguardo per un testacoda di Christian nella seconda manche) con 2.54 nella loro miglior manche. Il responsabile Avon da lontano chiese a Scaramozzino:

-Carmelooo…. gomme?

-Usate già in due gare!

– …scherzi?

-Si. Ho fatto anche le prove… (vinte con 2.57 )

-mannaialam… (vabbè, avete capito)

 

Qualcuno non volle dare quella soddisfazione a Carmelo e fecero reclamo! Pubblicamente fatto da Bruccoleri, ma, in realtà, nel parco chiuso chiesero a tutti se fossero d’accordo! Si tirarono indietro appena interpellati Cinelli ed un meraviglioso Iaquinta che disse al proprio interlocutore:”…perché, eravate venuti in Calabria convinti di battere Carmelo?”, sorrise, diede le spalle e se ne andò.

Durante lo smontaggio del motore della Breda, un gruppetto di circa 40 persone, tra le quali io e mia moglie, assisteva all’esterno dell’officina in trepida attesa. Il padre di Bruccoleri sorridendo ci disse:” se Carmelo risulterà in regola, comprerò una Breda a Luigi!” (Successivamente mai visto Luigi su una Breda, peccato). A mezzanotte e qualche minuto, uscì Carmelo con un ingegnere e disse:” hanno trovato qualcosa che non và…” (morimmo dentro tutti in quel preciso momento), poi sorrise e continuò “c’è un pistone che sfiata quindi ho meno cavalli di quelli che dovrei avere!!!“.

Non finì quì! Terminati i lavori sulla Breda chiesero a Carmelo di spostare tutto che avrebbero iniziato a smontare il reclamante. Lui blocco tutti dicendo di lasciar stare, visto che era tardi e loro dovevano tornare fino in Sicilia. Il padre di Luigi lo ringraziò pubblicamente.

In sintesi, il Reggino ha all’attivo 32 assoluti di cui 28 con gomme usate. Ora voi direte “e la saldatrice che c’entra?”

 

Sila Piccola 2007 (10 km di curve… neanche il paddock è in rettilineo)

Un’ora prima della partenza delle vetture sport, Luca (il fratello) si accorse che un braccio della sospensione posteriore destra, dell’Osella che aveva noleggiato Carmelo, aveva una crepa. Nel paddock per fortuna c’era Enzo Osella in persona, poiché c’era in gara con la CN2 ufficiale Re Irlando, presente per testare a fondo la vettura visto che, 7 giorni dopo, doveva correre al Mont D’Ore, in Francia (gara che vinse). Osella vide quel braccetto e disse a Luca che era meglio non salire visto l’assenza di un braccetto sostitutivo. In pieno stile “Scaramozziniano” lo ringraziarono e decisero di prendere la saldatrice!!

Osella tornò indietro….”ma che fate? Cosi è un gran rischio“…..e Luca “e non avete visto le gomme!!!” (ahahahahhaha).

Partirono! Vinse Carmelo per 1 secondo ed un paio di decimi! Irlando, appena Carmelo scese dalla vettura, gli fece i complimenti più sinceri e sportivi mai fatti da un diretto avversario. Ancora oggi Carmelo quando lo racconta si emoziona.

 

Non so quanti di voi sanno che lui come lavoro fa l’autotrasportatore! Bene. Nel 2009 decise di noleggiare la Lola 02 motorizzata zytek!

 

Ascoli 2009….dal camion….alla Lola!

 

Sarò breve. Scende dal Camion venerdì al paddock di Ascoli… mai vista la Lola 02, mai provata. Sabato si mette al volante, sta scomodo… ma chi se ne frega, due spiegazioni al volo, e via! Solo un matto si mette al volante di un mostro simile senza sapere neanche che rumore faccia! In pratica, un appuntamento al buio! Risultati 2 manche di prove:

 

1) Faggioli (Fa30) con 2.14

2) Baldi (Fa30) con 2.15

3) Scaramozzino (Al Buio) con 2.17

…dimenticavo. Gomme usate!

 

Catania Etna 2009………con una mano!

Domenica! Tagliò il traguardo con la sua Lola 96 Cosworth, vincendo la gara con record! Si tolse il casco… piangeva! Non era emozione, come tutti pensarono! Il Venerdì al paddock si lussò la mano destra. Nel pomeriggio in ospedale gliela ingessarono dicendogli “Non pensarci neanche!

Signori durante le prove la mano era così gonfia che non la sentiva più! Domenica, era così nera e gonfia che tagliò il guanto per farla entrare! Ve lo ripeto, magari lo avete dimenticato. Mano destra… quella del cambio, e vittoria… con RECORD!!!

 

Detto ciò, sappiate che vi ho raccontato il 5% delle cose incredibili fatte da questo pazzo! Del restante 95%… prima, devo avere la certezza che non ci siano deboli di cuore online!