Correva l’anno 1996……Erice

la vecchia erice

Altro che Irlando contro Nesti! Tutti gli appassionati aspettavano la classe Supersalita A3. Quei due fenomeni erano arrivati appaiati all’ultimo appuntamento, chi l’avrebbe mai detto? Insomma, il Civm quell’anno partì con 4 vittorie di fila di Cappellari……..metteteci pure la vittoria di Jacoangeli a Fasano…..e capirete che la “Remuntada” di La Vecchia era pura utopia!

Ma il Civm 96 fu sopratutto questo! La Delta Proto mostruosa contro la 155 spaziale. Ultimo round…..Erice

Tocca a loro due. Ricordo perfettamente che mentre saliva Cappellari tutto il pubblico in delirio faceva un gran baccano, poi, come d’incanto….tutti ma proprio tutti fecero “SHSHSH….silenzio! Volevamo tutti sentire le cambiate del lungone (Antonino è quasi due metri).

Io mi trovavo nel penultimo allungo! Si sentiva arrivare come un aereo e staccare alla “Casazza”! Tornante, e si lanciò mettendo 3 marce venendomi praticamente incontro come un missile nel silenzio più totale! Insomma, eravamo quasi 4.000 persone in quel km……non fiatava nessuno! Affrontò gli ultimi due tornanti, poi il rettilineo finale….si sentiva tutto come fossimo al suo fianco! Vittoria di manche, di gara e di campionato! Ho ancora oggi la pelle d’oca! Pubblicamente….grazie Antonino La Vecchia!