Correva l’anno 1988… Pollino

irlando88

Pioveva, faceva freddissimo e calò la nebbia! Scenario apocalittico? Per molti… ma non per tutti.

Certo che rischiare in una gara che solo l’anno successivo fu promossa a CIVM, era da folli! Ed infatti… è di un folle che stiamo parlando!!!

Insomma, la faccio breve, ormai la strada era diventata scivolosissima ed al traguardo, i pochi temerari che decisero di partire, arrivarono “passeggiando” con le loro vetture.

Purtroppo, quando partirono le vetture sport, calò una nebbia che da descrivere è quasi impossibile. In pratica, nella zona del traguardo, le vetture spuntavano dal muro bianco in seconda marcia procedendo a rilento. Impossibile fare meglio!

Poi, in lontananza, si udì… un motore BMW che girava alto “MA CHI E’ STO MATTO???

Ragazzi… spuntò dalla nebbia con rabbia e determinazione come se da quella gara dipendesse il campionato galattico interstellare!

Un marziano, che al limite della fisica spinse la vettura fino agli ultimi due metri dal traguardo, dove…, telaio, gomme e qualche Santo gli dissero “secondo noi….stai esagerando un attimino!“.

La vettura si intraversò, tagliando il traguardo, sbattendo pochi metri dopo, terminando l’incidente sotto un rail, con le carene finite nel burrone.

Incolume “il folle” scese dalla vettura aiutato da tutto il pubblico che si era ammassato al traguardo, ed iniziò a raccogliere tutti i pezzi sparsi nella zona del rallentamento, e nel burrone.

Vinse la gara… distruggendo una macchina! E credo che anche questo sia un record ancora oggi imbattuto di Irlando!

 

#‎UnLibroNonBasterebbe‬
‪#‎LeggiDellaFisicaUnCazzo‬
‪#‎RecordLeggendario‬